False convocazioni per le vaccinazioni Covid

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su print

Articolo: False convocazioni per le vaccinazioni Covid


Il Manager Ciro Verdoliva: “Questione immediatamente segnalata alle autorità competenti. Situazione che mette rischio la complessa macchina organizzativa”.

 

Al peggio non c’è mai fine. In queste ore la direzione generale dell’ASL Napoli 1 Centro ha ricevuto dal distretto sanitario di base n.27 (Vomero-Arenella) una segnalazione rispetto ad un falso messaggio di convocazione inviato ad un cittadino per la vaccinazione Covid-19. Un’azione che, se strutturata e massiva, creerebbe un serio danno alla complessa macchina organizzativa messa in campo dall’ASL Napoli 1 Centro e, aspetto non secondario, al cittadino che riceve la falsa convocazione. “Abbiamo già provveduto a segnalare la questione alle autorità competenti – dice il direttore generale Ciro Verdoliva, e ancora una volta ci troviamo di fronte ad azioni che lasciano basiti e che minano la salute dei cittadini, anche se fosse uno scherzo definibile di cattivo gusto”. Al fine di aiutare i cittadini ad accorgersi di eventuali falsi messaggi di convocazione, l’ASL Napoli 1 Centro fa sapere che gli SMS di convocazione per la vaccinazione anti Covid arrivano tutti da un numero che inizia con il prefisso 371 oppure con 4390. Questi SMS riportano il Codice Fiscale del cittadino convocato. In nessun caso le convocazioni avvengono presso i Distretti Sanitari di Base, ma solo presso i Centri vaccinali che, ad ogni buon fine, si ricorda essere ubicati nella cita di Napoli presso Mostra d’Oltremare, Museo Madre, Stazione Marittima, Fagianeria real Bosco di Capodimonte, Hangar Atitech Capodichino, Truck mobile postazione itinerante e nell’Isola di Capri presso Centro Paradiso di Anacapri e Palazzetto dello Sport di Capri.

L’articolo False convocazioni per le vaccinazioni Covid proviene da TuttoSanità.


articolo creato da: La Redazione

l’articolo continua qui: articolo completo