Quando lui ti porge il braccio e tu pensi: “ma io dov’è che l’ho già visto?”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su print

Articolo: Quando lui ti porge il braccio e tu pensi: “ma io dov’è che l’ho già visto?”


Era già capitato qualche giorno fa allo Spallanzani di Roma, dove tra un vaccino e l’altro il personale sanitario aveva riconosciuto il cantante Gigi D’Alessio, recatosi presso il nosocomio capitolino per vaccinarsi. Incontro che si è poi trasformato in una autentica festa, con medici e infermieri che hanno cantato con lui la sua ‘Non mollare mai’ (VEDI). Messaggio positivissimo per i suoi tanti fan e per tutti i cittadini.

PAOLO MALDINI al centro vaccinale

E anche ieri, a Milano, presso il centro vaccinale dell’ospedale Niguarda, mentre si andava avanti con le iniezioni immunizzanti alla popolazione a un certo punto ci si è accorti che sotto a una mascherina nera, oltre a due occhi inconfondibili c’era un viso molto familiare: quello del noto campione di calcio Paolo Maldini.

L’ex difensore del Milan, oggi dirigente sportivo, è stato vaccinato da un’infermiera di nome Maria, che ha raccontato a Repubblica: “Quando l’ho visto, l’ho subito riconosciuto e, dopo l’anamnesi, la somministrazione della dose di vaccino e i 15 minuti di attesa, ci siamo fermati a chiacchierare con loro soprattutto del Covid con tanto di foto ricordo finale.”

‘Ci ha chiesto informazioni sui vaccini’

Immagine che la struttura ospedaliera milanese ha deciso di diffondere sui propri canali social (VEDI post Facebook) per condividere con tutti il momento vissuto insieme al vicecampione del mondo nel 1994 e vicecampione d’Europa nel 2000, scrivendo a corredo: “Quando lui ti porge il braccio e tu pensi, ‘ma io dov’è che l’ho già visto’?”

L’infermiera vaccinatrice ha poi spiegato che “Il campione si è dimostrato una persona gentile e disponibile. Ci ha raccontato che tutti in famiglia hanno contratto il virus, ci ha parlato dei controlli che fa con la squadra, seguendo il protocollo, e ci ha chiesto informazioni sui vari vaccini”.

‘Ci ha confidato di credere molto nella campagna vaccinale’

Ma non solo, perché poici ha confidato di credere molto nella campagna vaccinale in funzione di un ritorno al più presto alla normalità e ci ha anche chiesto quando potrà vaccinare i suoi figli” ha concluso la sanitaria.

Grazie per questo importantissimo messaggio, caro Paolo Maldini, indiscusso campione dentro e fuori dal rettangolo di gioco.

Autore: Alessio Biondino

Infermieri vaccinatori a domicilio per 6,16 euro a inoculazione, l’accordo Ministero-Regioni-FNOPI

L’articolo Quando lui ti porge il braccio e tu pensi: “ma io dov’è che l’ho già visto?” sembra essere il primo su Dimensione Infermiere.